• Spedizione gratuita per acquisti superiori a € 100,00 IVA inclusa 

    (solo per spedizioni in Italia)
  • Spedizione gratuita per acquisti superiori a € 100,00 IVA inclusa 

    (solo per spedizioni in Italia)
0

Le Pigne in ceramica

PIGNE

Le pigne in ceramica sono uno dei simboli più famosi e riconoscibili della tradizione siciliana. Realizzate interamente a mano, in tutte le dimensioni e di tanti colori, rappresentano oggi un regalo parecchio gradito, non solo per il suo valore estetico, ma soprattutto per il simbolismo e i significati che questo oggetto racchiude. Ma qual è, o quali sono, i significati della pigna siciliana?

La pigna, innanzitutto, è un simbolo di salute e fertilità, che in certe culture allude 

al più elevato grado di illuminazione. Non solo, ma la forma ovoidale viene ricondotta spesso al simbolo dello “0”, o dell’uovo cosmico, principio e nascita di tutto il creato. Ma la pigna assurge anche a raffigurazione della ghiandola pineale (oggi conosciuta come ipofisi), ovvero quella parte del cervello, teorizzata dal filosofo René Descartes (italianizzato Cartesio), nella quale

la res cogitans (la cosa pensante) e la res extensa (la materia) si uniscono per dare vita a quella che per Cartesio era la sede dell’anima umana. La pigna, dunque, diventa il simbolo stesso del soffio vitale. Non solo, ma va precisato che le sue raffigurazioni artistiche risalgono fin dalla notte dei tempi: innumerevoli sono le testimonianze di pigne nell’arte sumera, babilonese, egiziana e anche romana. Per le civiltà antiche, infatti, la pigna racchiudeva i significati di eternità ed immortalità poiché il pino, albero da cui nasce il frutto, è un sempreverde. Ma questo frutto ha destato la curiosità anche di diversi studiosi, tra cui l’etnologo Giuseppe Pitrè, che ci suggerisce come questo interesse dei siciliani verso le pigne derivi anche dal fatto che da queste si ricavava l’incenso per le funzioni religiose.

Dal XIX secolo in avanti, la pigna in ceramica diventa l’oggetto ornamentale per antonomasia dei caseggiati e delle ville nobiliari: queste, infatti, venivano poste sui grandi colonnati all’ingresso delle abitazioni, divenendo così sinonimo di ricchezza e nobiltà. Non solo, ma si iniziarono ad usare anche come arredamento per interni: infatti, le pigne venivano usate per decorare e ornare le testiere in ferro battuto del letto della camera degli sposi, divenendo così un augurio di fertilità e prosperità grazie all’abbondanza di semi che da una pigna spesso si ricava. I significati delle pigne di ceramica siciliana non finiscono qui. Associandole alla resina e alla durezza del legno di pino, infatti, simboleggiano anche la resistenza, la forza e la capacità di sopravvivenza. Si ritiene che regalarle sia, in generale, un augurio di buona sorte.

I ceramisti siculi realizzano oggi pigne di qualunque colore, forma e dimensione, adatte sia per un ambiente interno che esterno, sia esso classico o moderno. Si tratta di un dono molto prezioso, che fa piacere fare, ma anche ricevere, alla luce dei diversi significati che questo frutto racchiude in sé.

Potrebbero interessarti anche:

Condividi

Carrello